Novità

Incontro transnazionale dei partner a Napoli
Il primo incontro transnazionale dei partner si è svolto dal 22 al 24 novembre 2017 presso l’Università Federico II di Napoli. Durante l’incontro sono state discusse tutte le fasi del lavoro, le responsabilità dei partner del progetto, l’identificazione dei gruppi-target, il lavoro di pubbliche relazioni per il progetto MAV, l’amministrazione e la gestione interna.
In quella sede fu deciso anche che, tra novembre 2017 e aprile 2018, UNINA, in qualità di partner principale, avrebbe analizzato i risultati dei sondaggi di esperti in materia di volontariato e migrazione effettuati da tutti i partner del progetto. L’obiettivo di tali attività è stato quello di fornire un manuale con raccomandazioni e linee guida per lo sviluppo di materiale educativo e formativo per i volontari, che accompagneranno i migranti durante la loro integrazione in Europa.
Sono stati inoltre discussi i processi interni per il controllo della qualità, la valutazione delle riunioni, i processi lavorativi e la comunicazione tra i partner.

Riunione dei partner a Patrasso
Il 26 e 27 marzo i partner del progetto MAV si sono incontrati a Patrasso. Il partner ospitante era DAFNI KEK. Il focus dell’incontro si concetrava sulla discussione attorno alla Guida per istruttori per motivare volontari migranti adulti a promuovere l’apprendimento di altri migranti. Questa guida per insegnanti e tutor è stata sviluppata dal partner italiano del progetto, UNINA. Contiene informazioni complete sullo scopo, la metodologia del Progetto MAV, l’individuazione di sessioni formative e consigli pratici. Dopo alcuni perfezionamenti e aggiunte alle linee guida concordate da tutti i partner a Patrasso, il documento è stato tradotto in tutte le lingue dei partner.
Per la seconda fase del progetto, iniziata in Patrasso, si sta sviluppando il MAV Adult Learning Toolkit. I partner tedeschi sono responsabili di questo secondo prodotto in veste di organizzazione leader. Con questo prodotto gli istruttori riceveranno moduli metodologico-didattici da utilizzare nell’educazione degli adulti con volontari. Dall’autunno in poi, lo sviluppo e la verifica degli attuali contenuti formativi e d’apprendimento saranno alla base della terza fase del progetto.
La prossima riunione dei partner si terrà a Cipro a settembre.

Guida per istruttori del Progetto MAV
La Guida per istruttori per motivare volontari migranti adulti a promuovere l’apprendimento di altri migranti è uno dei prodotti del progetto MAV che includerà anche un complesso di corsi di formazione in rete per i volontari e strumenti per la comunicazione e la motivazione.
Questa Guida per istruttori si rivolge sia agli insegnanti che ai tutor impegnati nell’educazione di persone adulte che desiderano sostenere i volontari che si oc-cuperanno di promuovere l’integrazione di migranti e rifugiati. Questi mentori agiranno come agenti moltiplicatori, all’interno delle locali comunità di migranti, per incrementare l’inclusione sociale e lavorativa in una prospettiva di medio e lungo periodo.
Gli istruttori e i volontari coinvolti nel progetto contribuiranno allo sviluppo di good practice per influenzare positivamente l’integrazione e l’inclusione di migranti all’interno dei paesi ospiti favorendo la riconciliazione culturale e l’educazione professionale in un contesto multiculturale e interculturale.
La Guida introduce la metodologia e l’approccio scelti dal Progetto MAV. Per lo sviluppo della linea guida, sono stati intervistati esperti in tutti i paesi del progetto. Tutti gli esperti hanno lavorato a lungo nelle aree del volontariato e dell’integrazione degli immigrati. Inoltre, in tutti i paesi partner sono stati raccolti di esempi positivi e di buone pratiche dil volontariato e d’integrazione. Questi esempi di successo possono essere trasferiti in altri paesi e sono presentati nell’appendice della Guida MAV.

Consultazioni di esperti all’interno del Progetto MAV
Tutti i partner MAV hanno coinvolto, al fine di consulenza, esperti di tutti i paesi partner. In totale, 26 esperti stanno contribuendo al progetto con il loro know-how in Germania, Grecia, Italia, Gran Bretagna, Cipro e Turchia. Gli esperti hanno diverse caratteristiche: da un lato, hanno molti anni di esperienza nel lavoro con i volontari e, dall’altro, una vasta esperienza nel lavoro sociale con migranti e rifugiati. Ci sono anche esperti provenienti dal campo scientifico-accademico e politico.
Il team internazionale di esperti del Progetto MAV garantisce non solo la qualità dei prodotti ma funge  anche da moltiplicatore e da diffusore dei risultati del MAV, utilizzandoli nel loro lavoro quotidiano.

Intervista al Prof. Marco Musella, Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche, Università Federico II di Napoli.

Intervista al Dr. Martin Kilgus, ifa Akademie (Stoccarda), coordinatore del progetto MAV.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *